Coppa Italia, Sir Perugia in finale: travolta Modena 3-0

Da Bologna l'inviata Elena Ballarani

I detentori del titolo partono subito avanti (2-0) con Podrascanin e un attacco out di Modena. Break di Perugia con Fabio Ricci dal centro. Atanasijevic guida il primo allungo bianconero nel turno in battuta di Leòn va a segno in parallela ed è 6-2 per la Sir. Velasco chiama il time out e al rientro in campo l’attacco vincente di Bednorz fa riconquistare un punto agli emiliani, che sono però imprecisi al servizio, fino a quando Mika Christenson piazza il primo ace del match (8-6). Ci pensa Leon sulla parallela a frenare il tentativo di recupero degli avversari. L’ace di Atanasijevic firma il +4 Perugia. Zaytsev forza dai nove metri e va a rete ed è ancora la diagonale vincente di Atanasijevic a far prendere il largo ai Block Devils. Il muro vincente di Marko Podrascanin su attacco di Leòn fa scaldare gli 800 sirmaniaci presenti all’UnipoArena. Applausi anche per il pubblico di Modena che esulta per l’ace di Max Holt che porta i suoi 16-13, ma Luciano De Cecco con un’astuzia da vero maestro mette a terra il pallone del 17-13.

Ancora un ace di Christenson che trova il servizio vincente con la complicità del nastro, ma Atanasijevic non ci sta e butta a terra ancora una diagonale potentissima, seguita da un’atro muro su attacco dello Zar (18-15). Filippo Lanza trova l’ace e porta i suoi 20-15, al secondo tentativo centra la rete, ma il primo tempo vincente di Marko Podrascanin mantiene il vantaggio inalterato per la Sir. Pipe di Urnaut e maniout di Leon sulla parallela e i Block Devils si avvicinano al finale di set. L’ace di Leon chiude il primo set 25-18

Reazione d’orgoglio di Modena che parte avanti nel secondo set. La diagonale di Tine Urnaut firma il 3-7 per i gialloblù frenati dal primo tempo di Marko Podrascanin, dalla solita diagonale di Atanasijevic e dal muro dei due serbi che insieme riportano Perugia a contatto (6-7). Ancora Urnaut a segno e Modena si mantiene a +3 complice il servizio out di Lanza. Il tocco di Podrascanin finisce out e l’attacco di Leòn viene murato e la Sir scivola a -5 (7-12). Bernardi chiama il time out e al rientro in campo “Magnum” va a segno in diagonale poi centra il suo secondo ace personale e accorcia ulteriormente le distanze (10-13). Ricci dal centro e Lanza in diagonale mantengono vivo il set. Bernardi fa entrare in battuta Hoag che firma subito l’ace sulla zona di conflitto (13-16). Lanza trova un altro pallone vincente, Urnaut attacca out e la Sir trova il guizzo vincente per trovare l’aggancio e il sorpasso (17-16). Velasco chiama il time out e al rientro in campo Zaytsev sulla parallela trova il maniout della nuova parità. Si va avanti punto a punto per un finale di set al cardiopalma. Nuovo break Perugia con il muro piazzato su attacco dello Zar (19-17), ma Modena trova un nuovo aggancio e il nuovo sorpasso 19-20. Leòn di potenza porta i suoi di nuovo in parità, e Fabio Ricci murando il primo tempo dell’ex Simone Anzani allunga 21-20.
L’attacco vincente di Ivan Zaytsev guida il controsorpasso degli emiliani: risponde Atanasijevic (23-23). Nella fase caldissima del set Leòn in battuta non sbaglia e con un ace trova il set point (24-23). Al secondo servizio va out portando il parziale ai vantaggi. Stavolta è Modena a trovare il set ball, subito annullato da Atanasijevic (25-25). L’attacco out di Zaytsev sulla parallela regala un nuovo set point alla Sir, ma poi è lo stesso Zar a riagganciare con il maniout. Servizio fuori di Holt e ancora un set point per la Sir. L’attacco out di Zaytsev regala il parziale ai Block Devils 28-26.


Equilibrio nel terzo set in avvio ed è Modena a piazzare il primo break (2-4). L’ace di Atanasijevic aggancia la parità. Va a segno dai nove metri anche Leòn che sorpassa 6-5, poi trova la rete ed è ancora parità. Girandola di errori in battuta: rete anche per Bednorz, Lucio De Cecco manda out ed è Leòn ad interrompere il punto a punto con un attacco sulla parallela, seguito dal muro vincente di Marko Podrascanin su attacco di Zaytsev (10-8). Perugia spinge sull’acceleratore e al +5 costringe Velasco a chiamare il time out. Al rientro in campo Lanza al servizio centra la rete, ma Podrascanin dal centro non dà scampo agli avversari. Attacco vincente di Pinali, entrato in campo al posto di Zaytsev (15-10), poi esultano gli 800 sirmaniaci per il primo tempo di Fabio Ricci che chiude il lunghissimo scambio del 16-10. Ancora Lanza va a segno con un proiettile in diagonale e la Sir vola 19-12 per un fallo di posizione fischiato a Modena. Lanza show nel finale di set: lo schiacciatore gioca d’astuzia e trova il 20-13. Attacco out di Urnaut e errore al servizio di Christenson (22-14). Il nuovo errore di Urnaut che dai nove metri trova la rete (23-15) apre la strada ad Atanasijevic che centra il set point (24-15). Modena prova a reagire ma rientrare in partita è praticamente impossibile: La Sir vola in finale battendo Modena 3-0 con l’ultimo set che si chiude 25-17
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx