CEV: la Sir strapazza Tours, Lanza stellare, 3 punti e vetta della Pool

Vittoria importantissima in chiave qualificazione per la Sir Colussi Sicoma Perugia che consolida la vetta della Pool E nella prima giornata di ritorno della fase a gironi di Champions League, trainata da un Filippo Lanza in serata di grazia, MVP del match e best scorer con 14 punti, 2 ace e il 60% in attacco. 

Il match

Formazione tipo per la Sir, con Fabio Ricci dal primo minuto. Ed è proprio il centrale bianconero a mettere a terra il primo pallone punto con un colpo dal centro (2-2). Tocco d’astuzia sottorete del capitano De Cecco e un primo tempo di Fabio Ricci tengono in equilibrio il risultato in avvio del match. Si va avanti punto a punto fino a quando Filippo Lanza conquista prima il cambiopalla con un maniout poi centra il breakpoint con un ace (8-6).

Magia di De Cecco e Atanasijevic va a segno (10-8) poi consolida il vantaggio con un ace. Perugia allunga il vantaggio a +4 con un muro sull’attacco di Wounenbaina. E’ ancora Lanza in diagonale ad andare a segno e a far scattare l’ovazione del PalaBarton quando chiude l’interminabile scambio dell’11-15. A segno dai nove metri i il capitano Lucio De Cecco, ancora applausi per il muro bianconero dopo una grandissima difesa di Massimo Colaci. “Magnum” mantiene il distacco, seguito da Leòn che con una potentissima diagonale segna il 17-20. Tour recupera un break, ma Atanasijevic ribadisce con un attacco sulla parallela. Ancora un muro e un maniout di “Bata” e la Sir vola 23-20. Il secondo ace personale di Lucio De Cecco porta i suoi al set point: chiude Leòn con una pipe.

Equilibrio anche all’inizio del secondo parziale, muro vincente di Leòn, parallela di Lanza, e la Sir conquista il +2 dopo un fallo fischiato ai francesi. Lanza è in serata e firma una diagonale potente (8-5). Il primo tempo di Podrascanin porta a +4 i Block Devils che mantengono le distanze incrementando con tre diagonali di Leòn (14-10). Ancora Lanza a segno per due volte consecutive, in parallela prima e con una pipe vincente poi, traghetta i padroni di casa che allungano a +5 con il muro di Marko Podrascanin (18-15). “Inferno” Lanza continua a mietere punti, e il capitano consolida (21-15). Il primo tempo di Fabio Ricci avvicina i bianconeri al set point e anche se Chinenyeze frena l’allungo dei ragazzi di Bernardi andando a segno dai nove metri con l’aiuto del nastro, ci pensa nello scambio successivo ad agganciarlo (24-19). Chiude Podrascanin con un primo tempo. 

Terza frazione di gioco ancora nel segno dell’equilibrio, Perugia riesce a prendere le distanze con il muro di Podrascanin e il pallonetto di Leòn (9-6). Atanasijevic porta i suoi in doppia cifra ed è ancora Lanza a trovare il maniout vincente del +4. L’opposto serbo consolida il vantaggio con un ace (13-8) e ribadisce con un maniout di potenza. Leòn, in una serata per lui ostica dal punto di vista del servizio, trova il suo primo ace del match (15-9). A segno dai nove metri anche Gazmend Husaj che però non trova continuità. 

Il neoentrato Gianluca Galassi va a segno e Lanza firma un altro ace (19-13). I ragazzi di Duflos tentano di recuperare lo svantaggio, ma la Sir aggancia al set point grazie all’errore al servizio di Capet. È ancora l’errore al servizio dei francesi a regalare il match ai Block Devils che confermano la vetta del girone. 
Elena Ballarani

 

  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx