Sir Perugia, il riscatto è servito: Verona battuta 3-0

Vittoria rotonda per la Sir Perugia che in un’ora e 20 minuti di gioco archivia in scioltezza la pratica Verona. Buona prestazione corale per i ragazzi di Heynen, compatti e convincenti soprattutto in difesa, con i “guizzi” di Atanasijevic che si è speso particolarmente in seconda linea, tanto da aggiudicarsi con merito la nominations MVP. L’opposto serbo chiude il match con 17 punti, 2 ace, il 67% in attacco e un muro vincente.

La Sir parte bene  e centra subito il break con l’ace di Atanasijevic (4-1). Fabio Ricci consolida, ma il maniout di Boyer accorcia le distanze. Allungo importante per i padroni di casa nel turno al  servizio di Leon; il muro di Roberto Russo segna 12-5. Ancora “The King” l’insieme a Lanza a trascinare la squadra e il muro di capitan De Cecco segna +8. Leon consolida con un potente ,maniout (19-10). Gran ricezione di Colaci, De Cecco arma Leòn che spara una diagonale imprendibile (20-11).  Cester gioca d’astuzia sottorete, ma è di nuovo Leòn a dettare legge con la situa solita diagonale. La Sir raggiunge il set point con dieci lunghezze di vantaggio. E’ il primo tempo di Fabio Ricci a chiudere 25-16. La squadra si dimostra più solida in ricezione (62% di positività), rispetto alla prima partita in casa, giocata giovedì sera scorso contro Milano. 3 muri vincenti e un ace completano la statistica del primo parziale.

I padroni di casa avanzano subito di tre lunghezze in avvio del secondo set con Leòn che ci mette il sigillo con un ace. Cester va a segno con due primi tempi, Lanza risponde con una diagonale vincente. E’ ancora il numero 10 bianconero a spingere. Il maniout di Atanasijevic sulla parallela segna 14-11. L’opposto serbo si spende in difesa e consolida la positività della seconda linea bianconera. Primo tempo di Russo e la Sir allunga 20-16; la diagonale fulminea di Atanasijevic incrementa il vantaggio. Verona prova a recuperare sul finale, ma il muro vincente di Plotnytskyi conduce al set point. Chiude Zhukouski con un servizio vincente (25-20). 

La squadra di Stojčev non può’ più sbagliare e parte avanti nel terzo set. L’errore al servizio di Marretta e l’ace di Plotnytskyi invertono la rotta e la Sir sorpassa (9-8). L’attacco murato di Filippo Lanza ribalta di nuovo (9-10). Russo riconquista la parità e “Inferno” si riscatta con un muro e un attacco vincente (13-10).  Atanasijevic trova l’ace con la complicità del nastro (16-11). Boyer prova ad arginare l’allungo decisivo dei padroni di casa sul finale del set, ma c’è ancora “Magnum” che trova il maniout del 18-13. Leòn dai nove metri viene beffato dal nastro, ma la Sir avanza ed è Ricci a chiudere i conti (25-18). 

  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx