• go
    Sono stati attivati tutti i cantieri per la ricostruzione del patrimonio ERP edilizia residenziale pubblica in Valnerina. L'ultima consegna è avvenuta a Norcia in località Case Sparse, dove sono ubicati 23 alloggi inagibili in tre palazzine fortemente danneggiate dal sisma del 2016. Il costo dell’intervento è di circa 2 milioni di euro. Gli interventi DI RICOSTRUZIONE DEL PATRIMONIO ERP rientrano in un programma di più ampio respiro, che segue specifiche Ordinanze commissariali, emanate a partire dal 2017, e che comprende la ricostruzione di 53 alloggi (per un investimento complessivo di oltre 8 milioni di euro) situati in varie località della Valnerina: Postignano di Sellano, Norcia via Case Sparse (tre palazzine), Preci in via De Gasperi e Saccovescio, Cascia e Cerreto di Spoleto in località Triponzo. Tutte le fasi delle procedure di affidamento sono state sottoposte a verifica preventiva da parte dell’Anac. Da segnalare il finanziamento di un “Secondo Programma di opere pubbliche in materia di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa” che comprende 11 interventi di ripristino del rimanente patrimonio Erp danneggiato dal Sisma, tra Preci e Cascia. In questo caso l'importo complessivo finanziato è pari ad oltre 11 milioni di euro. Alla cerimonia avvenuta a Norcia in località Case Sparse hanno partecipato: il Presidente di Ater Umbria, Emiliano Napoletti, i membri del Cda dell'Azienda umbra di Edilizia Residenziale Pubblica, Maria Francesca Del Bianco, Raffaella Rinaldi e Costantino Di Paolo, l'Assessore regionale all'Edilizia Popolare, Enrico Melasecche, i funzionari dell'assessorato stesso, i rappresentanti delle ditte appaltatrici dei lavori, il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno e i funzionari dell'ufficio tecnico di Ater Umbria che hanno lavorato alla progettazione.

Norcia: consegnati i lavori per la ricostruzione di 23 alloggi inagibili


Sono stati attivati tutti i cantieri per la ricostruzione del patrimonio ERP edilizia residenziale pubblica in Valnerina. L'ultima consegna è avvenuta a Norcia in località Case Sparse, dove sono ubicati 23 alloggi inagibili in tre palazzine fortemente danneggiate dal sisma del 2016. Il costo dell’intervento è di circa 2 milioni di euro. Gli interventi DI RICOSTRUZIONE DEL PATRIMONIO ERP rientrano in un programma di più ampio respiro, che segue specifiche Ordinanze commissariali, emanate a partire dal 2017, e che comprende la ricostruzione di 53 alloggi (per un investimento complessivo di oltre 8 milioni di euro) situati in varie località della Valnerina: Postignano di Sellano, Norcia via Case Sparse (tre palazzine), Preci in via De Gasperi e Saccovescio, Cascia e Cerreto di Spoleto in località Triponzo. Tutte le fasi delle procedure di affidamento sono state sottoposte a verifica preventiva da parte dell’Anac. Da segnalare il finanziamento di un “Secondo Programma di opere pubbliche in materia di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa” che comprende 11 interventi di ripristino del rimanente patrimonio Erp danneggiato dal Sisma, tra Preci e Cascia. In questo caso l'importo complessivo finanziato è pari ad oltre 11 milioni di euro. Alla cerimonia avvenuta a Norcia in località Case Sparse hanno partecipato: il Presidente di Ater Umbria, Emiliano Napoletti, i membri del Cda dell'Azienda umbra di Edilizia Residenziale Pubblica, Maria Francesca Del Bianco, Raffaella Rinaldi e Costantino Di Paolo, l'Assessore regionale all'Edilizia Popolare, Enrico Melasecche, i funzionari dell'assessorato stesso, i rappresentanti delle ditte appaltatrici dei lavori, il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno e i funzionari dell'ufficio tecnico di Ater Umbria che hanno lavorato alla progettazione
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx